Pasta e Patate allo Zafferano di Navelli

pasta, patate, un po’ di pancetta e il mio tocco personale lo zafferano di Navelli e il caciocavallo!

Lo Zafferano di Navelli

Come ricetta della tradizione ho scelto pasta e patate un piatto che ho visto preparare sin da bambina, anche se nei miei ricordi, quella che mangiava tutte le sere mio nonno, aveva più l’aspetto di una minestra brodosa che di una pasta asciutta cremosa. Una volta cresciuta e sposata, diversi anni dopo, ho scoperto la pasta e patate napoletana, così come la prepara mia suocera, con il pomodoro e i formaggi, buonissima e gustosa, ma ancora un po’ lontana da quella che è diventata la mia pasta e patate. Infatti un paio di tentativi e alcuni preziosi suggerimenti dati da lei ho trovato tutti gli ingredienti per la ricetta “perfetta” per me: pasta (le mafaldine, ma va bene anche la gramigna o i ditaloni rigati), patate, un po’ di pancetta e il mio tocco personale lo zafferano di Navelli e il caciocavallo! Il risultato è una pasta gustosa e cremosa come un risotto.

Pasta E Patate Allo Zafferano Di Navelli

In Foto: Lo Zafferano di Navelli è certamente una delle spezie più pregiate prodotte in Abruzzo!

La Ricetta:

PASTA E PATATE ALLO ZAFFERANO
Ingredienti per 2 persone:

  • 180 g di pasta (mafaldine, gramigna…)
  • 200 g di patate
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • una fettina di pancetta tesa
  • olio evo
  • aglio
  • 3 cucchiai di cacio cavallo grattugiato
  • prezzemolo
  • Zafferano di Navelli in pistilli
  • sale
  • pepe macinato fresco

Preparazione:

Tagliare le patate in piccoli cubetti. Mettere in infusione ,in una tazzina, qualche pistillo di zafferano e dell’acqua bollente. In una padella di acciaio scaldare l’olio con l’aglio e la pancetta ridotta a cubetti. Lasciar soffriggere qualche minuto, togliere l’aglio e aggiungere le patate. Lasciarle cuocere a fuoco medio per una decina di minuti, mescolandole spesso perché tenderanno ad attaccarsi.
Alzare la fiamma e versare acqua bollente fino a coprire le patate di due dita, lasciar cuocere per altri 1o minuti. Le patate dovranno aver formato un sugo cremoso; aggiungervi la pasta, cruda, mescolarla e poi versare acqua bollente fino a ricoprirla tutta. A metà cottura aggiungere lo zafferano e aggiustare di sale. Assaggiare la pasta per verificare il livello di cottura. Se è quasi cotta e il liquido di cottura è ancora molto, alzare la fiamma, se invece è troppo asciutta aggiungere altra acqua. A cottura ultimata la pasta dovrà risultare cremosa come un risotto. Aggiungere il caciocavallo, il prezzemolo e il pepe. Mantecare e servire. A fine pasto vi consiglio un bicchiere di amaro, rigorosamente Genziana!

Translate This Page

Cerca Articolo

Collaboriamo Con:

`banner Essenzadivaniglia Blog Discover Abruzzo