Il Camoscio d’Abruzzo

Sui pendii dei parchi della regione più verde d'Italia sopravvivono ancora il camosci d'abruzzo!

IL CAMOSCIO D'ABRUZZO

Sui pendii dei parchi della regione più verde d’Italia e forse anche d’Europa sopravvive una specie che più volte è stata sull’orlo dell’estinzione ed ancora oggi non si può dire completamente fuori pericolo.

Il Camoscio d'Abruzzo o Appenninico (Rupicapra pyrenaica ornata)

Con il solo nucleo originario rimanente nel Parco Nazionale d’Abruzzo (PNALM ), il Camoscio d’Abruzzo è stato sulla soglia dell’estinzione nell’immediato dopoguerra con la popolazione totale stimata in soli 40 individui rimanenti. Grazie alla ripresa del gruppo originario e alla ricolonizzazione di antichi areali come quello del Parco Nazionale del GranSasso Monti della Laga e a quello del Parco Nazionale della Majella la specie è finalmente tornata a respirare. Recentemente altri programmi di salvaguardia (progetto europeo LIFE Coornata) hanno introdotto nuovi nuclei nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e nel Parco Naturale Regionale Sirente-Velino.

Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature 3
Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature 8

In Foto: Esemplari di Camoscio Appenninico sulle cime del Mt.Sirente con il Gran Sasso sullo sfondo.

Le Acrobazie del Camoscio

Il meraviglioso e regale manto invernale ha reso famosa questa sottospecie in tutto il mondo facendole guadagnare il fregio di “camoscio piu bello del mondo”. L’esperienza di passare alcuni momenti sulle montagne abruzzesi condividendo gli splendidi paesaggi dei parchi naturali con questi magnifici animali è davvero impagabile. La loro indole il più delle volte mansueta e curiosa, unita alle loro straordinarie doti funamboliche contribuiranno a sbalordire l’osservatore attento.
Ricordando sempre che i camosci sono animali selvatici e per questo imprevedibili fornitevi di teleobiettivo e/o binocolo e andate alla sua ricerca. Camminando tra le creste dell’appennino vi potrà capitare di scorgere una testa osservarvi con fare curioso tra le ripide rocce sopra di voi, dove si rifugia in posizione predominante rispetto all’elemento di disturbo, in questo caso voi. Potrete osservare e toccare con mano il motivo per cui è ritenuto “amico” dei fotografi, il suo essere quasi vanitoso e mettersi in posa per la macchina fotografica vi potrà regalare scatti e ricordi magnifici.

Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature 6
Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature

In Foto: Le aspre vette ed i calcari carsici abruzzesi sono il riparo naturale di questi animali dai pericoli e dall’invadenza dell’uomo.

Tenerezza Tra I Picchi Innevati

All’inizio dell’estate è possibile osservare la formazione dei così detti “asili nido”, ovvero un periodo nel quale le femmine che hanno partorito si alternano alla sorveglianza di numerosi piccoli dell’anno. Osservare queste scuole di piccoli camosci esplorare le cenge rocciose più vertiginose è uno degli spettacoli più belli da vivere su queste montagne.

Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature 7
Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature 9

In Foto: Bellissimi esemplari di Camoscio in sosta dopo una abbuffata di germogli verdi che spuntano dalle nevi che si ritirano.

Love Is In The Air

Tra i momenti più suggestivi non si può non menzionare la stagione degli amori. Intorno alla metà di Novembre i maschi adulti iniziano una serie di schermaglie per accaparrarsi il diritto di accoppiarsi con una o più femmine.

Queste schermaglie andranno avanti per tutto l’inizio dell’inverno e regalano tra i momenti più esaltanti che si possano immaginare per un amante della natura e della fotografia. Osservare due maschi adulti nel pieno delle loro forze esibirsi in inseguimenti mozzafiato giù per pendii innevati ad una velocità folle tra rocce affilate, salti e virate a ridosso degli strapiombi più vertiginosi è uno degli spettacoli più selvaggi che la wilderness italiana possa offrire.

Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature 5
Wildlife Camosciod'abruzzo Discover Abruzzo Nature 4

In Foto: Il Camoscio è uno dei soggetti più fotogenici nelle sue pose ferme e fiere dall’alto delle creste dell’Appennino.

Passare le giornate alla caccia dello scatto perfetto in compagnia di questo animale può regalare delle sensazioni naturali pazzesche. Che sia la brutalità della stagione degli amori, che siano le “classi” di giovani camoscetti di inizio estate oppure un grande branco al pascolo su un pendio fiorito di inizio primavera, questo animale saprà ripagarvi della fatica e della passione profusi alla sua ricerca.

Translate This Page

Cerca Articolo